PUMA: in prima fila nella corsa alla trasformazione dell'HR

Agility e velocità sono fondamentali per l'azienda tedesca di abbigliamento sportivo PUMA. Analogamente ad altre aziende multinazionali, PUMA deve affrontare la pressione di gestire una forza lavoro globale mantenendo i valori e la cultura del brand. Ecco cosa è successo quando PUMA ha intrapreso un programma di trasformazione per cambiare il modo in cui gestisce la sua forza lavoro.

Image placeholder

PUMA è un'azienda tedesca specializzata nella produzione di equipaggiamento, abbigliamento e calzature per lo sport. Da 70 anni è all'avanguardia nello sport e nella cultura in Europa, creando prodotti per le più celebri stelle mondiali dello sport, tra cui Pelé, Maradona, Tommie Smith, Boris Becker e Lothar Matthaeus.

Con sede nella regione bavarese di Herzogenaurach, PUMA ha più di 12.000 dipendenti in tutto il mondo. Sebbene agility e velocità siano insite nel DNA dell'azienda, PUMA deve affrontare sfide simili a quelle di altre organizzazioni multinazionali, vale a dire, la difficoltà di gestire una forza lavoro globale cercando di preservare i valori e la cultura del brand aziendale. PUMA ha riconosciuto la necessità di modificare la gestione dell'HR e ha intrapreso un programma di trasformazione per cambiare il modo in cui l'azienda gestisce il personale.

"La digital transformation, come la trasformazione delle risorse umane, è il concetto del momento, da molti usato in modo improprio. In PUMA l'intenzione era semplicemente quella di avvicinare le unità operative," ha spiegato Dietmar Knoess, Global Director of Human Resources and Central Services. "La trasformazione deve sempre avere un obiettivo chiaro e non essere fine a sé stessa. Nel nostro caso, abbiamo voluto essere i migliori partner dei nostri colleghi in tutta l'azienda".

PUMA ha deciso di semplificare i processi HR supportati da sistemi ormai obsoleti, standardizzare gli strumenti e creare una piattaforma per un processo decisionale più agile. Knoess, che vanta esperienza in aziende come Wella, Hugo Boss e IBM, ha trovato lo strumento che cercava: Workday Human Capital Management.

"Sapevamo di voler sostituire il vecchio strumento con un nuovo sistema. La nostra intenzione non era quella di utilizzare la tecnologia al posto delle persone, ma di cambiare il nostro attuale ambiente di gestione dell'HR con uno strumento innovativo e allo stesso tempo più economico," ha dichiarato Knoess. "Il business case consisteva nel sostituire l'attuale sistema HRIS con un sistema innovativo che avesse un costo operativo equivalente o inferiore. Workday ci ha fornito la soluzione giusta".

"L'implementazione è stata completata in sette mesi e grazie a Workday, PUMA è sulla strada giusta per il futuro." – Dietmar Knoess, Global Director of Human Resources and Central Services, PUMA

A dicembre 2017, PUMA ha scelto Workday Human Capital Management, Recruiting, Talent, Performance, Compensation e Learning per i dipendenti di 45 Paesi. Inoltre l'azienda ha implementato Workday Payroll e Absence Management in 30 paesi e Time Tracking in 12 paesi.

"Abbiamo dedicato quattro persone alla guida del progetto. Inoltre quattro risorse regionali hanno lavorato part-time al progetto, supportando la comunicazione con i mercati, aspetto fondamentale per garantire che gli stakeholder siano al corrente dell'andamento dell'implementazione," ha spiegato Knoess.

A poco più di un anno dall'inizio del progetto, l'azienda sta già cogliendo i primi frutti dell'implementazione di Workday. PUMA ha ridotto il numero di interfacce tra il sistema HR e i sistemi esterni, mentre in tutta l'azienda c'è una maggiore fiducia nella disponibilità e nelle performance di un sistema che ora si trova nel cloud.

Knoess ha inoltre sottolineato che i manager hanno tratto vantaggio dal poter accedere ai dati in tempo reale, ovunque e in qualsiasi momento. Dipendenti e manager hanno maggiore accesso a funzionalità self-service e i dipendenti godono di una totale trasparenza sui dati che li riguardano.

"L'implementazione è stata completata in sette mesi e con Workday, PUMA è sulla strada giusta per il futuro. Il nuovo sistema ha ridotto la complessità dei nostri processi HR, ci ha dato maggiore coerenza e ha cambiato radicalmente il nostro modo di lavorare," ha dichiarato Knoess. "È una soluzione per tutti che rende la vita più facile sia ai dipendenti che ai manager".

La trasformazione è una maratona, non uno sprint, e siamo impazienti di conoscere i futuri sviluppi di PUMA sulla strada della trasformazione.

Guarda il nostro video per saperne di più sulla digital transformation di PUMA.

Leggi di più