Come strutturare un reparto IT predisposto al cambiamento

Di che cosa ha bisogno un reparto IT per continuare a evolversi in futuro? Sheri Rhodes, CIO di Workday, ci indica le quattro considerazioni di cui tutti i responsabili tecnologici dovrebbero tenere conto nella formazione del proprio team.

Image placeholder

Da quando nella scorsa primavera ho assunto il ruolo di CIO di Workday, ho riflettuto a lungo su come il nostro reparto IT può garantire un processo di innovazione continuativa per il prossimo decennio. Mi chiedo: quali sono le skill di cui avremo bisogno nel futuro prossimo, m anche oltre? 

Sebbene se viviamo in un'epoca che premia la specializzazione, le skill richieste ai componenti di un reparto IT devono diventare sempre più ampie. Nello scenario attuale, l'IT può operare su molti livelli, dall'Infrastructure as Code (IaC) alla security by design, dall'utilizzo dell'intelligenza artificiale al machine learning e alla personalizzazione, per citare solo alcuni esempi. I sistemi di engagement si integrano con i sistemi di record. Le nostre attività diventano sempre più digitali e spesso sono interdipendenti. 

Tutti questi intrecci trasformano il pool di competenze e conoscenze necessario per rendere performante un reparto IT. Analizziamo un aspetto alla volta.

Il "come" è importante. La creazione di una cultura solida che enfatizzi l'importanza di una collaborazione costruttiva non è meno importante delle hard skill e soft skill necessarie per lavorare. Assumere e fidelizzare collaboratori con skill di comunicazione e collaborazione spiccate per interazioni "analogiche", cioè in presenza, e digitali, è particolarmente importante man mano che i nativi digitali della Generazione Z entrano nel mondo del lavoro. È indispensabile che tutte le generazioni siano in grado di comunicare tra loro agevolmente.

Ogni dipendente offre il suo contributo attraverso skill chiave e comportamenti innati, ma non dobbiamo dimenticarci di investire sempre nella nostra principale risorsa: le persone. La formazione continua - non solo su cosa facciamo, ma su come farlo con un approccio positivo e costruttivo - non rischia di diventare obsoleta a breve. 

Competenza digitale. In qualità di responsabili IT, dobbiamo puntare alla creazione di team con un mix di competenze che riflettano un panorama tecnologico in continua espansione. Non dobbiamo considerare la sicurezza o l'intelligenza artificiale come aspetti accessori, ma come caratteristiche totalmente integrate nell'architettura aziendale. In Workday, la sicurezza, l'intelligenza artificiale e il machine learning sono blocchi costitutivi delle nostre soluzioni. I dipendenti, i clienti e i partner che interagiscono con i sistemi vogliono un'esperienza semplice e intuitiva paragonabile a quella delle tecnologie consumer. Per questo motivo, oggi è più importante che mai che i membri del nostro team sappiano come valutare l'architettura delle varie soluzioni e dispongano delle conoscenze tecniche necessarie per incorporare nelle soluzioni tecnologie come l'intelligenza artificiale e la sicurezza fin dall'inizio.

Dati contestuali. Capire dove trovare i dati all'interno dell'azienda, come utilizzarli, chi li utilizza e quando, e così via, è diventato un requisito irrinunciabile. Il team IT deve essere in grado di mappare, tracciare e proteggere su base continua ogni dato che fornisce un contesto a un utente, un'interazione o una serie di eventi. Le modalità con cui le aziende accedono ai dati e vengono autorizzate a utilizzarli per creare esperienze a valore aggiunto per i clienti aggiungono livelli di complessità che il reparto IT deve essere in grado di interpretare e gestire. Per questo motivo il reparto IT deve capire come e quando integrare il contesto nelle transazioni in modo che risulti utile senza confondere le idee.

Optare per l'azione. La tecnologia si evolve quasi ogni secondo. Se da un lato è importante non lasciarsi trascinare da ogni nuovo trend, dobbiamo restare all'erta per non lasciarci sfuggire trend e tecnologie che possono offrire all'azienda un vantaggio competitivo. I reparti IT vogliono sempre dare prova di dinamicità, sia migliorando qualcosa che già hanno sia introducendo delle novità. Dimostrare una predisposizione all'azione ci aiuta a ottenere credibilità con gli stakeholder interni perché ci consente di dimostrare che,  a livello di azienda, siamo in grado di far fronte alle sempre nuove richieste dei clienti. 

Nessuna delle considerazioni che ho esposto è una soluzione definitiva o completa: senza dubbio continuerò a imparare dagli altri technology leader e da tutti i miei colleghi. Per il momento, il mio obiettivo è creare un reparto IT che produca innovazioni continue per Workday e che le consenta di proporre ai clienti soluzioni e tecnologie all'avanguardia.

Leggi di più