Workday Peakon Employee Voice: il successo nasce dall'ascolto dei dipendenti

David Somers, Group General Manager of Product for the Office of the CHRO di Workday, e Phil Chambers, General Manager di Peakon, ci parlano del nuovo nome di Peakon, della nostra visione strategica e dell'importanza di ascoltare i dipendenti.

Image placeholder

Non è un segreto che i dipendenti siano la risorsa più preziosa di ogni azienda. In un periodo in cui il cambiamento è l'unica costante, è quindi fondamentale offrire ai dipendenti una employee experience positiva ed essere in grado di adattarsi a nuove esigenze. La tecnologia riveste un ruolo chiave in questo contesto perché aiuta le aziende a entrare in sintonia con il punto di vista e le preoccupazioni dei dipendenti, ad analizzarne in modo approfondito lo stato d'animo e a offrire una risposta efficace.

A marzo Workday ha acquisito Peakon, una piattaforma di ascolto intelligente che converte il feedback dei dipendenti in insight fruibili. Oggi intervistiamo David Somers, Group General Manager of Product for the Office of the CHRO di Workday, e Phil Chambers, co-fondatore di Peakon e ora General Manager di Peakon in Workday, che ci parleranno del nuovo nome di Peakon, della nostra visione strategica e dell'importanza di ascoltare i dipendenti per le aziende.

Per introdurre l'argomento ai nostri lettori, partiamo con una panoramica del prodotto e scopriamo che cosa è successo a partire dall'acquisizione dello scorso marzo.

Somers: per cominciare il prodotto ora si chiama Workday Peakon Employee Voice, un nome che include entrambi i brand e che fa capire immediatamente di che cosa si tratta.

Chambers: Workday Peakon Employee Voice è una piattaforma di ascolto intelligente su larga scala che utilizza il machine learning per raccogliere e analizzare il feedback anonimo fornito dai dipendenti in tempo reale. Semplificando, possiamo dire che permette alle aziende di raccogliere continuamente le opinioni dei dipendenti e di trasformarle in spunti per conversazioni e azioni.

Il punto di vista dei dipendenti è sempre stato importante, ed è risaputo che una forza lavoro che si sente coinvolta non è solo più soddisfatta, ma anche più produttiva. La pandemia ha reso più pressante l'esigenza di far sentire i dipendenti come attori del proprio engagement, ed è esattamente questo che fa Workday Peakon Employee Voice. Raccoglie insight su argomenti quali engagement, diversity e inclusione oppure salute e benessere e li trasforma in azioni che prendono forma attraverso conversazioni, collaborazione tra i team, risorse di formazione contestuali e in dashboard personali.

Somers: in un contesto in cui la digital transformation procede a un ritmo senza precedenti, l'ascolto intelligente permette di tenere sotto controllo costantemente lo stato d'animo dei dipendenti, e questa possibilità ha un valore inestimabile per le aziende, che possono anticipare i potenziali problemi e contenerne i possibili effetti. Allo stesso tempo aiuta a ridurre il rischio di abbandono e ad attirare nuovi talenti in un periodo in cui dilaga il fenomeno delle dimissioni di massa, detto anche "Great Resignation". Dare voce ai dipendenti, ascoltare quello che dicono, analizzare queste informazioni e reagire in tempo reale non è mai stato così importante.

Chambers: dal punto di vista del business, Peakon ha registrato una crescita rapidissima ed è impressionante se consideriamo che siamo un'azienda giovane. D'altronde questo non fa che confermare quanto sia prezioso per le aziende conoscere il punto di vista dei collaboratori. Siamo inoltre grati ai nostri clienti esistenti per il loro riscontro positivo. È sempre una grande soddisfazione riuscire a offrire un valore aggiunto sempre maggiore ai nostri clienti.

In che cosa si assomigliano la visione e i valori fondamentali di Workday e Peakon?

Somers: che esista coerenza tra le due culture aziendali è fondamentale, e infatti quando abbiamo confrontato i valori di Peakon con quelli di Workday abbiamo scoperto che erano strettamente allineati. Quando consideriamo un'acquisizione, non ci limitiamo a valutare il livello tecnologico dell'azienda: se non esiste sintonia a livello di cultura aziendale, l'operazione salta.

"Con Workday Peakon Employee Voice puoi dare voce ai dipendenti, ascoltare quello che dicono, analizzare queste informazioni e reagire in tempo reale."

David Somers Group General Manager, Product Office of the CHRO

Chambers: restando in tema di cultura e valori, condividiamo i concetti più importanti: creare un futuro più luminoso per tutti, migliorare l'esperienza lavorativa di tutta la forza lavoro e dare ai dipendenti gli strumenti per favorire il cambiamento. Condividiamo anche la convinzione che trasformare gli insight in azioni sia fondamentale per permettere all'azienda e ai dipendenti di raggiungere nuovi traguardi.

Perché la capacità di ascoltare i propri dipendenti si tramuta in un vantaggio per i nostri clienti?

Somers: da un recente sondaggio condotto da KPMG è emerso che "le aziende che investono in employee experience registrano un aumento del 147% di utili per azione".

In questo momento, per i CEO di qualsiasi azienda, la migliore opportunità di realizzare la strategia aziendale è legata alle persone: fidelizzare e riqualificare i dipendenti attuali, aiutarli a comprendere gli obiettivi aziendali, assumere nuovi collaboratori e promuovere il senso di appartenenza e la diversity.

Le società costruiscono molte applicazioni di comunicazione top-down, ma pochissime riescono a invertire il flusso delle informazioni offrendo un feedback in tempo reale. Mi chiedo come oggi si possa far funzionare un'azienda senza un prodotto come questo, come si possa fare a meno di un feedback costante.

Se sei un manager, il tuo team agisce sulla base del tuo input e di quello che fai. Ora noi possiamo mettere a disposizione dei manager una serie di strumenti per ascoltare il punto di vista del team, rendere fruibile il feedback ottenuto e lavorare in modo più efficace. Chi non vorrebbe ottenere questi risultati? Chi sceglierebbe di privarsi di una tale funzionalità? Workday effettuava già sondaggi sui suoi dipendenti, ma in modo rudimentale. Per questo motivo ha deciso di cercare il prodotto migliore in questo campo, e ha scelto Peakon.

Chambers: la nostra piattaforma consente ai clienti di combinare insieme, in modo preciso e contestuale, i dati demografici e i cosiddetti "dati sulle percezioni", cioè livello di engagement, sentiment e produttività. Il quadro che emerge è una radiografia della forza lavoro che nessun altro strumento potrebbe tracciare.

"La pandemia ha reso più pressante l'esigenza di far sentire i dipendenti come attori del proprio engagement."

Phil Chambers General Manager Workday Peakon Employee Voice

Presto gli utenti e gli amministratori potranno godere di un'esperienza unificata, completamente integrata in Workday Human Capital Management (HCM), caratterizzata dal single sign-on, un unico modello di sicurezza e una gestione centralizzata dei dipendenti. Daremo anche la possibilità di avviare processi in Workday sulla scorta degli insight raccolti da Peakon e di misurarne l'effetto. In questo modo l'analisi diventerà ancora più efficace.

So che gli insight sui dipendenti si stanno già rivelando utili per i people leader di Workday. Potete farmi qualche esempio?

Somers: i nostri dati preliminari sono entusiasmanti. Abbiamo distribuito Workday Peakon Employee Voice ai nostri 13.400 dipendenti nell'arco di circa otto settimane. I livelli di engagement sono elevati, e lo stesso vale per i risultati associati all'engagement come la fidelizzazione, la soddisfazione professionale e l'apprezzamento del prodotto. Ecco alcuni risultati iniziali:

  • Il tasso di partecipazione settimanale dei dipendenti si attesta intorno all'80%, percentuale che sale al 95% per la partecipazione aggregata, il che significa che il 95% dei collaboratori ha dato il suo feedback almeno una volta. Nella mia organizzazione, il tasso di partecipazione è alle stelle rispetto a quello che registravamo prima.

  • I dipendenti Workday hanno già lasciato più di 81.000 commenti e il 72% dei people leader ha confermato nei dashboard di averli letti, aiutando i dipendenti a sentirsi ascoltati.

Chambers: in aggiunta a questi promettenti risultati, a partire da maggio abbiamo istituito i "Thank you Fridays". Si tratta di alcuni giorni di ferie supplementari per tutti i dipendenti allo scopo di promuovere la salute mentale e un sano equilibrio tra vita privata e lavorativa, dal momento che gli effetti della pandemia sulla nostra vita professionale non sono ancora svaniti. Basandoci sul feedback continuo raccolto tramite Workday Peakon Employee Voice, ci siamo resi conto di quanto siano apprezzati questi giorni di ferie, tanto che si tratta dell'argomento che ha raccolto più commenti nella piattaforma. E tutti sappiamo che le preoccupazioni riguardo salute e benessere sono il principale fattore di previsione del turnover. 

Questo feedback diretto aiuta i responsabili a comprendere le esigenze dei dipendenti, quali iniziative funzionano e quali no, ma è anche un chiaro segnale che il management ascolta la forza lavoro e prende decisioni considerando il benessere dei dipendenti una priorità.

Che cosa potete raccontarci sul processo di sviluppo di Workday Peakon Employee Voice?

Somers: abbiamo già fatto notevoli passi avanti sul fronte del prodotto. A partire da marzo, abbiamo integrato la piattaforma in Workday HCM, introdotto nuovi promemoria personalizzati nella home page di Workday HCM e inserito contenuti di Workday Learning nella piattaforma. 

A fine autunno cambieremo l'aspetto di Workday Peakon Employee Voice e integreremo il prodotto in Microsoft Teams, in modo che i dipendenti possano rispondere alle richieste di feedback direttamente dall'ambiente in cui stanno lavorando. 

Chambers: tutti i nostri clienti potranno godere della medesima esperienza intuitiva offerta attraverso un'unica piattaforma integrata. Una volta integrato il prodotto e combinati tra loro i dati di Workday Peakon Employee Voice e Workday HCM, sarà possibile accelerare drasticamente i tempi di intervento e diversificarne le modalità. 

Avremo a disposizione risorse di formazione contestuali, vale a dire associate automaticamente con i top driver di Workday Peakon Employee Voice. Se, ad esempio, la priorità è di migliorare la gestione degli incentivi, nelle risorse di formazione verranno proposti corsi di Workday Learning collegati a tale argomento. I percorsi di Workday funzioneranno in modo analogo: gli step e i suggerimenti dipenderanno dalle priorità individuate in Peakon. Nessun altro provider è in grado di offrire un servizio di questo tipo. 

Somers: abbiamo riflettuto e lavorato moltissimo per integrare le nostre tecnologie, e condividiamo una visione chiara di come intendiamo combinarle e migliorarle. Con questa tecnologia, Workday ha investito enormemente nell'ascolto dei dipendenti, e non intende rallentare, anzi.

Chambers: tengo a precisare che per soddisfare le esigenze dei nostri clienti, Workday Peakon Employee Voice resterà disponibile anche come prodotto a se stante.

Volete aggiungere altro prima di concludere? 

Chambers: Workday Peakon Employee Voice aiuta a instaurare un dialogo completamente nuovo tra dipendenti e people leader perché è particolarmente efficace per portare alla luce il vero sentiment delle persone e trasformarlo in azioni. È un ciclo di feedback continuo che può aiutare l'intera azienda a diventare più agile.

Somers: Workday Peakon Employee Voice arricchisce di contesto i commenti e i punteggi, e i dati contestuali sono fondamentali. L'applicazione di tecnologie come l'elaborazione del linguaggio naturale consente di prendere quegli 81.000 commenti, consolidarli e analizzarli rapidamente per concentrarci sugli insight più significativi. E in più il processo è scalabile.

Ora che il cambiamento è la norma, le aziende devono diventare più resilienti e adattarsi alle esigenze in continua evoluzione, in particolare per elaborare modelli lavorativi che funzionino per tutti. Per imporsi sul mercato a lungo termine, le aziende devono essere in grado di cambiare in modo fluido. Questa evoluzione può avvenire solo con il supporto di una forza lavoro coinvolta, sicura, autonoma e ascoltata. 

Leggi di più