Creare una cultura che promuova l'innovazione tecnologica e dei prodotti

Pete Schlampp, Executive Vice President del settore Product Development, e Sayan Chakraborty, Executive Vice President del settore Technology, raccontano come la cultura di Workday favorisca il pensiero laterale, cioè fuori dagli schemi, e promuova una creatività anticonvenzionale che ci consente di creare prodotti e tecnologie che stanno cambiando il modo di lavorare delle persone.

Image placeholder

In Workday, "innovazione" non è solo la parola del momento, è un valore fondamentale. Siamo orgogliosi di essere stati ancora una volta inclusi nella classifica Best Workplaces for Innovators di Fast Company, che segnala le organizzazioni e le aziende che si impegnano attivamente per promuovere l'innovazione a tutti i livelli.

Abbiamo chiesto a Pete Schlampp, Executive Vice President di Product Development e Sayan Chakraborty, Executive Vice President di Technology, di raccontarci come la cultura di Workday favorisca il pensiero laterale, cioè fuori dagli schemi, e promuova una creatività anticonvenzionale che ci consente di creare prodotti e tecnologie che stanno cambiando il modo di lavorare delle persone.

L'innovazione è un valore fondamentale per Workday. Che visione avete dell'innovazione in Workday?

Schlampp: Come hai giustamente ricordato, l'innovazione è stata fin dall'inizio un elemento di primo piano nella nostra cultura aziendale. Siamo stati i primi a offrire una vera applicazione cloud di gestione del capitale umano destinata alle grandi imprese e da allora abbiamo conservato questa mentalità innovativa.

In Workday, consideriamo l'innovazione come il risultato di una collaborazione reale tra i dipendenti e i clienti. Oggi più che mai l'innovazione è l'esito di un processo iterativo e collaborativo basato su un dialogo aperto e proficuo con i clienti in merito alle loro esigenze e a come possiamo continuare a innovare per supportarli in questo mondo in continua evoluzione.

Per rendere Workday il partner ideale per il lungo termine, ci siamo impegnati a soddisfare le esigenze e le sfide che i clienti devono affrontare innovando di continuo; a rendere l'esperienza Workday sempre più personale e significativa a ogni interazione; e infine a offrire un prodotto in continua evoluzione, apprezzato dai clienti.

Chakraborty: Aggiungerei a ciò che ha detto Pete il fatto che il nostro obiettivo principale è sempre quello di fare in modo che i nostri clienti possano gestire le loro attività in modo efficace, specie nello scenario attuale. Workday è stato sviluppato nel cloud, e ciò consente a noi e ai nostri clienti di rispondere velocemente al cambiamento e di continuare a evolvere.

Parliamo molto di innovazione in termini di funzionalità, opzioni, machine learning (ML) e altri oggetti di grande impatto e attualità; tuttavia, stiamo innovando costantemente anche dietro le quinte. Ad esempio, siamo in grado di monitorare in modo predittivo le richieste dei nostri clienti e di incrementare automaticamente il giusto tipo di risorse conformemente al volume e al tipo di richieste che ci rivolgono. Questo aspetto è indispensabile per soddisfare le esigenze delle più grandi multinazionali, specie quando utilizzano il nostro servizio in modi imprevisti. Definisco questo tipo di innovazione "innovazione invisibile" perché è intrinseca nella dinamicità, scalabilità e disponibilità dei servizi che offriamo.

"In Workday consideriamo l'innovazione come il risultato di una collaborazione reale tra i dipendenti e i clienti".

Pete Schlampp Executive Vice President, Product Development Workday

Per promuovere l'innovazione è necessario creare una cultura aziendale che consenta ai dipendenti di pensare in termini nuovi e originali. Potete fare alcuni esempi di come interpretate l'innovazione nei settori Product e Technology? È cambiato qualcosa ora che l'ambiente di lavoro è diventato remoto? 

Chakraborty: Nel settore Technology lavoriamo per creare un ambiente di lavoro che consenta ai dipendenti di risolvere i problemi in modo creativo e di mettere a confronto prospettive e punti di vista diversi. Questo approccio include attività collettive in cui dipendenti di varie sedi si incontrano - prima in presenza, ora in remoto - per attività di brainstorming, settimane dell'innovazione volte a promuovere la risoluzione creativa dei problemi e hackathon per sperimentare nuove tecnologie e strategie. 

Un altro veicolo per promuovere l'innovazione è rappresentato dal cloud pubblico. Alcuni degli operatori cloud più importanti hanno creato tecnologie e soluzioni che i nostri team possono utilizzare e incorporare nei nostri prodotti e servizi: questo va a vantaggio dei clienti dal punto di vista della scalabilità, dei costi e dell'automazione.

Sebbene la maggior parte di noi oggi lavori in remoto, ciò non ci ha impedito di elaborare programmi virtuali per promuovere l'innovazione, continuare a ospitare hackathon e sessioni di condivisione delle conoscenze in cui i dipendenti possono collaborare e ispirarsi a vicenda. 

Allo stesso tempo abbiamo cercato modi creativi per rimanere in contatto e divertirci in questa nuova realtà remota perché riteniamo che, in ultima analisi, ci consentirà di aiutare ancora meglio i nostri clienti. Ad esempio, i nostri dipendenti hanno partecipato a talent show in remoto, concorsi per il miglior sfondo su Zoom e lezioni di cucina virtuali, per citare solo alcune iniziative.  

Schlampp: Ci impegniamo anche a creare un ambiente che incoraggi il pensiero innovativo e la collaborazione tra tutti gli sviluppatori, i product manager, i designer, i membri del team QA e i technical writer, in modo che ognuno abbia l'opportunità di esprimere idee creative e proporre nuovi prodotti, quale che sia il suo livello di conoscenza. 

Prima della pandemia questi programmi includevano sessioni di condivisione delle conoscenze tra team diversi, hackathon specifici per aree di prodotto ed eventi "shark tank", in cui i partecipanti propongono idee per risolvere problemi del mondo reale. Promuoviamo anche lo sviluppo di microprogetti in molti settori dell'azienda con l'idea di consentire ai dipendenti di lavorare su progetti di durata ridotta in settori diversi. Questo approccio orientato ai progetti ci consente di cambiare e adattarci rapidamente, permette ai dipendenti di acquisire nuove skill e in ultima analisi incoraggia la creatività che sta alla base dell'innovazione dei prodotti. 

Quando è scoppiata la pandemia di COVID-19, la nostra priorità è stata prenderci cura dei nostri dipendenti, molti dei quali hanno dovuto affrontare le nuove realtà e complessità legate al lavoro in remoto. Abbiamo ritenuto importante far sentire loro il nostro supporto cosicché potessero avere la tranquillità di continuare a seguire i clienti. 

Tra l'altro, dato che abbiamo sempre promosso la creazione di un ambiente agile per lo sviluppo dei prodotti, quando siamo passati al lavoro prevalentemente remoto avevamo già consolidato alcune buone abitudini che hanno reso in qualche misura più facile la transizione. Da allora abbiamo trovato nuovi modi per supportare il team, ad esempio un maggiore utilizzo di videoconferenze e degli strumenti di design collaborativi basati sul cloud. In ultima analisi, il team ha continuato a produrre e innovare, e noi abbiamo avuto la fortuna di riuscire a mantenere la nostra produttività anche in un ambiente di lavoro del tutto nuovo. 

"Stiamo integrando il machine learning nella base tecnologica di tutti i servizi e le applicazioni che offriamo per generare valore per i clienti finali."

Sayan Chakraborty Executive Vice President, Technology Workday

Che cosa significa questo livello di innovazione per i clienti?

Schlampp: Globalmente, l'obiettivo è offrire la miglior esperienza possibile ai nostri clienti, lo stesso fine che perseguivano Dave [Duffield] e Aneel [Bhusri] quando fondarono Workday più di 15 anni fa. La loro idea era reinventare il software aziendale mettendo le persone al centro. Ovviamente da allora la tecnologia è evoluta e anche i nostri clienti sono cambiati, per cui ora il nostro obiettivo principale è trovare nuovi modi per facilitare l'interazione tra gli utenti e Workday.  

Sono molto orgoglioso della capacità del nostro team di proporre costantemente innovazioni che aiutano i nostri utenti a gestire questo periodo particolarmente difficile. Ad esempio, ascoltando i clienti e non perdendo mai di vista le loro esigenze, sapevamo che era necessario aggiungere a Workday People Analytics funzionalità specifiche per aiutare i clienti ad affrontare vari aspetti della gestione dell'organico associati al COVID-19 e alla diversità in azienda. Dato che il nostro team Analytics lavora con una metodologia di consegna continua, siamo riusciti ad accelerare il rilascio del prodotto e a rendere disponibili queste funzionalità ai nostri clienti prima del previsto. 

Inoltre abbiamo anticipato la disponibilità di Workday Help e Workday Journeys, due applicazioni che ampliano le funzionalità di Workday People Experience e facilitano la creazione di esperienze personalizzate per i dipendenti. Per fare un esempio, dopo il go live di Workday Journeys, vari clienti hanno creato dei journey COVID-19, cioè dei percorsi di formazione volti a supportare i dipendenti che lavorano in remoto a causa di un'emergenza e quelli che rientrano in sede. Il 95% degli utenti che ha interagito con il journey, ad esempio, ha aggiornato i propri dati di contatto per le emergenze, una misura che si è rivelata estremamente utile per il cliente.

Ma non è tutto. Negli ultimi mesi i clienti si sono affidati a Workday per svolgere chiusure di esercizio completamente virtuali, processi di gestione paghe per oltre un milione di lavoratori e per produrre un volume di previsioni e scenari fino a 30 volte superiore a quello registrato in una settimana normale. Inoltre, grazie a una stretta collaborazione con i nostri team Technology e Customer Experience, siamo riusciti a sviluppare rapidamente oltre 100 soluzioni personalizzate. Per riassumere, Workday ha la struttura ideale per affrontare tempi come questi. 

Chakraborty: In Workday stiamo investendo molto sul machine learning. Abbiamo superato la fase dell'entusiasmo iniziale e ora stiamo integrando il machine learning nella base tecnologica di tutti i servizi e le applicazioni che offriamo per generare valore per i clienti finali. I nostri prodotti e funzionalità per il machine learning utilizzano l'integrazione tra tecnologia e supervisione umana per orientare e rendere più articolate le decisioni proposte dal software. 

Sebbene i vantaggi del machine learning siano illimitati e spesso estremamente visibili all'utente, esistono altre aree di innovazione orientate a offrire un'esperienza cliente ottimale che non sono meno importanti pur non essendo altrettanto evidenti. Utilizzerò di nuovo questo termine: sono le innovazioni invisibili che promuovono la dinamicità, la scalabilità, la disponibilità, la performance e la sicurezza dei nostri prodotti. Un esempio è la tecnologia di protezione degli account basata sul machine learning e strutturata per il rilevamento intelligente di attività anomale nel tenant Workday dei nostri clienti. Trovare modi nuovi e migliori per aiutare i nostri clienti a gestire al meglio la loro attività è sempre stata una priorità per noi, ma nello scenario attuale è più importante che mai. 

Uno dei modi che abbiamo scelto per ottenere questo risultato è l'attenzione costante a ciò che definisco "personalizzazione in scala". Spesso parliamo di personalizzazione in termini di esperienza utente, ma è importante applicare il concetto anche alla fornitura dei servizi. Ogni cliente Workday è unico e noi lavoriamo per comprendere la sua attività ora e l'evoluzione che avrà nel tempo. Possiamo adattare le risorse sulla base dei carichi di lavoro dei singoli clienti, sulle modalità operative e sui tempi dell'attività. Disponiamo di processi automatizzati, ma associati a supervisione umana, per monitorare e adeguare la capacità hardware e assicurarci di soddisfare le esigenze dei clienti nel minor tempo possibile, idealmente anticipandole. 

Riteniamo che Workday dovrebbe essere una costante di riferimento alla quale i clienti si affidano con tranquillità, e dal punto di vista della tecnologia lavoriamo per offrire una piattaforma che garantisca esattamente questo. 

Guardando al futuro, potete indicare le aree chiave su cui si concentreranno le innovazioni dei vostri team in questo scenario globale così mutevole?

Chakraborty: Dal punto di vista tecnologico, continueremo a portare avanti lo sviluppo in molti dei settori che abbiamo già citato. Continueremo a mettere l'accento sulle innovazioni invisibili, affinché la nostra gamma di servizi diventi ancora più predittiva e in grado di supportare i flussi di lavoro altamente elastici dei nostri clienti, e integreremo il machine learning in tutti i nostri prodotti. 

Inoltre offriremo ai clienti la possibilità di utilizzare le funzioni di Workday per migliorare il loro ambiente di lavoro esterno a Workday, con prodotti come Workday Extend e Workday Integration Cloud. Continueremo a far evolvere l'architettura del nostro sistema a favore dell'elaborazione su grande scala con la massima sicurezza, consentendo ai clienti di concentrarsi sull'innovazione strategica per la loro attività anziché sugli aspetti operativi. 

Schlampp: A tutto questo vorrei aggiungere ancora un aspetto molto importante. Oltre a supportare i clienti durante l'emergenza COVID-19, sappiamo che creare una forza lavoro diversificata è e deve essere una priorità per tutti i clienti. Pertanto un'area che riceverà particolare attenzione riguarderà l'aiuto ai clienti che desiderano utilizzare Workday per supportare le iniziative a favore di diversity e appartenenza. Nelle prossime settimane approfondiremo ulteriormente questo aspetto. 

Leggi di più